lunedì 15 settembre 2008

LISBONA NO COST

Hai da parte 100 euro scarsi, nessun amico o fidanzato pronto ad ospitarti, ma una gran voglia di vedere la capitale portoghese? Questo post è dedicato a te.
Spesi 60 euro per un volo Easy Jet a/r da Milano Malpensa (Ryanair collega Pisa e Orio al Serio con Porto), i restanti 40 possono bastarti per un fine settimana. Come? Ecco una lista di consigli utili per soggiornare a Lisbona senza aprire il portafoglio.

DORMIRE
Conoscete già il Couch Surfing? Letteralmente significa “saltare da un divano all’altro”, ed è una rete mondiale di giovani che danno e ricevono ospitalità. Ciascun partecipante, accogliendo couch surfers nella propria abitazione, può richiedere alloggio ai vari associati sparsi per il globo. A Lisbona il fenomeno è così affermato che per ogni quartiere del centro storico è possibile optare tra più iscritti. Per avere un’idea, a quest’indirizzo trovate il profilo del couch surfer lisboneta João Gomes (contiene i suoi dati personali e i commenti delle persone che ha ospitato), un patito della canzone italiana.
Se siete timidi o l’accoglienza non è la vostra dote migliore, potete dormire in aeroporto. Secondo il sito sleepinginairports.com, che in base alle testimonianze dei viaggiatori classifica il livello di comodità notturna di tutti gli scali internazionali, il terminale di Lisbona è uno dei più confortevoli d’Europa. Se il vostro cinismo non conosce frontiere, sappiate che i bagni dei disabili sono muniti di docce.

MANGIARE
Nel fine settimana tra i numerosi spazi espositivi del Bairro Alto e di São Bento fioccano le inaugurazioni di mostre con tanto di copioso rinfresco. Sull’Agenda Cultural, pubblicata ogni mese dalla Câmara Municipal e disponibile presso i bar e gli uffici del turismo, trovate questi eventi segnalati. Se volete andare sul sicuro recatevi a Campo de Ourique, dove al supermercato biologico Brio potrete degustare i piatti di verdura offerti ai clienti. Spostatevi poi al vicinissimo Centro Comercial das Amoreiras, e approfittate degli assaggi gratuiti proposti dalla cioccolateria Cacao Sampaka. Gli amanti delle proteine si scatenino al Corte Inglés: al bancone della salumeria è possibile sperimentare in omaggio dell’ottimo prosciutto spagnolo.

TRASPORTI
Impensabile trascorrere un fine settimana a Lisbona e privarsi della magnifica vista sull’oceano che si gode dalla praia do Guincho. Tuttavia, dopo aver speso 1 euro e 70 per raggiungere la stazione di Cascais, vi irriterà sborsarne altri 2 e 50 per coprire in autobus i 7 chilometri che vi separano dalla spiaggia. C’è una soluzione anche a questo. Tutti i giorni, dalle 8.00 alle 19.00, in uno dei tre punti BiCas installati dalla Câmara Municipal è possibile noleggiare gratuitamente delle biciclette. Mettetevi in sella e lanciatevi sulla via costiera! Se siete in giornata di grazia arrivate fino a Cabo da Roca
Per spostarvi tra i bairros historicos di Lisbona, usufruite invece del servizio Lisboa Porta-a-Porta, istituito dal comune nel 2004 per combattere l’inquinamento. Chiamando l’80 020 3232 un Fiat Ducato (il più vicino al luogo in cui vi trovate) passerà a prendervi per portarvi dove vorrete. La priorità è data agli anziani e ai bambini: prima di arrivare a destinazione potreste imbattervi perciò in un complicato tour tra ospedali e scuole elementari.

CAFFÈ E APERITIVO

Nella maggioranza dei bar del centro il caffè costa 55 centesimi, una spesa inutile. In pieno Chiado, alla Boutique Nespresso di Rua Garret 8, per promuovore la nuova macchina Essenza vengono offerti cappuccini, macchiati, e ristretti all’italiana. Basta fingere un vago interessamento all’acquisto.
Per l’aperitivo recatevi poi alla Sala Ogival di Praça do Comércio, dove dal martedì al sabato, dalle 11.00 alle 19.00 con orario continuato, l’istituto ViniPortugal organizza degustazioni gratuite dei migliori vini lusitani.

ASCOLTARE FADO

Attenzione: assistere a uno spettacolo di fado in un ristorante per turisti medi e male informati costa sopra i 40 euro. Non fatevi intrappolare anche voi dal business della saudade!
Alla Tasca do Jaime, in Rua da Graça 91, il sabato e la domenica a partire dalle 17.00 si può ascoltare del buon fado senza spendere un centesimo. La porta del piccolo locale, colmo in ogni occasione, non viene mai chiusa per consentire ai ritardatari di seguire liberamente l’esibizione dalla soglia o dal marciapiede. Lo stesso trucco è utilizzabile alla Tasca do Chico di Rua Diario de Noticias 39, dove cantano fado tutti i martedì e i giovedì sera dalle 22.30 in poi.

MUSICA DAL VIVO
Se volete ascoltare musica dal vivo mescolandovi alla folla danzante per evitare di essere notati e poi costretti a consumare, andate all’Oka Bar in Rua dos Mouros 21 o al Tacão Grande in Travessa da Cara 3, due grandi classici delle nottate brasiliane del Bairro Alto. Dal martedì al sabato tutte le sere dopo le 24.00.

INTERNET

I vecchi PC 486 della Biblioteca Camões di Largo do Calhariz 17 (aperta dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00 e il 2° e il 4° sabato del mese dalle 11.00 alle 18.00) sono celebri per la lentezza delle loro connessioni . All’Instituto Português da Juventude di Avenida da Liberdade 194 (aperto dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 17.30) potrete invece disporre di moderni e velocissimi Macintosh, ma le chat (Messenger e Google Talk incluse) sono vietate.

SIGARETTE
Sul bancone del Tejo Bar c'è una cassetta di legno dove i fumatori più generosi lasciano tabacco, cartine e sigarette per i clienti sprovvisti. Nel cuore di Alfama, al numero 1 di Rua do Vigário.

12 commenti:

Filippo ha detto...

Cavolo non sapevo che al centro comercial das amoreiras ci fossero gli assaggi gratuiti dalla cioccolateria CacaoSampaka..domani vado a dare un'occhiata! fico ^_^

Anonimo ha detto...

Questo e' il post definitivo su come approcciare Lisbona!
Mi hai dato una svolta per un weekend!!

Ma se volessi spendere due lire dove mi consigli di andare a mangiare?

Sandro ha detto...

sotto i 10 euro puoi andare alle tascas (bettole...): impossibile consigliartene una, sono troppe e molto simili, sia nello stile che nell'offerta (gli stessi 5 piatti di pesce, gli stessi 5 piatti di carne). in base al quartiere che preferisci...
diciamo comunque che "a camponesa", in rua marechal saldanha, si distingue, ma non prendere i ravioli cinesi.
tra i 10 e i 20 euro dipende: per il pesce ti consiglio di andare a casilhas (sull'altra sponda del tejo), per la carne la "casa do alentejo", in baixa.
sopra quella cifra, onestamente, ho pochissima esperienza...

elisa ha detto...

geniale.

rebecca ha detto...

ma tutti questi preziosi consigli sono ancora validi????
arrivo a lisbona l'1 dicembre, tu vivi ancora lì??

Sandro ha detto...

no rebecca, adesso vivo a milano!
sì, gran parte dei post sono ancora attuali.
buona fortuna a lisbona, che vai a fare?

Anna ha detto...

e a quando un bel blog sulla città dei panzerotti, della triennale e della madunina?
ciao sandro
anna

Sandro ha detto...

ho una rubrica pubblicata tutti i martedì sul quotidiano Cronacaqui. si chiama "milano in bicicletta".se ti trovi a passare...

Linda ha detto...

Ciao Sandro, sono a Lisbona per lavoro e il tuo blog si è rivelato molto utile x i weekend in solitaria... :) grazie e complimenti!

Sandro ha detto...

Ciao Linda! Grazie a te e boa vida lì a Lisbona...

Anonimo ha detto...

Ho vinto una borsa di 4 mesi con un progetto Leonardo della mia università da trascorrere a Lisbona...ma non so dove sbattere la testa, nel senso che l'uni non mi ha fornito nessun contatto utile per richiedere un tirocinio. Sapreste darmi qualche dritta dove poter inviare il mio Cv per richiedere un tirocinio di lavoro studio a Lisbona?

bruno ha detto...

Ciao, prova a chiedere all'istituto italiano di cultura di Lisbona, magari sapranno indirizzarti:
http://www.iiclisbona.esteri.it/IIC_Lisbona. Buona fortuna!