lunedì 13 settembre 2010

MULINO STANCO

Fino alla prima metà del Novecento a Lisbona operavano 75 mulini a vento, in maggioranza situati nella collina dell'Ajuda (quartiere a nord-est di Belém).
Nei successivi anni, la massiccia urbanizzazione dell'area ne ha risparmiati solo quattro. Due sono preservati nel Parque dos Moinhos de Santana, in uno sfondo di giganteschi condomini.
L'altra coppia è mimetizzata in Rua do Casalinho da Ajuda, fra il cortile di una scuola elementare, un ripetitore per telefonia mobile e un ensemble di baracche. Passando di là per caso, li riconoscereste?

(Mulini bianchi)

(Mulini stanchi)

7 commenti:

fakeframes ha detto...

bem-vindo de volta.

Anonimo ha detto...

ciao, bentornato!
Maria

marina ha detto...

finalmente! la sosta estiva è stata infinita... com'è andata in sicilia?

Anonimo ha detto...

Se una persona si sente Don Chisciotte dovrebbe riconoscerli...Ma certo, mimetizzati così, è davvero difficile.
E poi, di questi tempi, quanti ancora si prendono la briga di fare il cavaliere della Mancha?!

Sandro ha detto...

ciao marina, in sicilia benissimo, ho rivisto palermo, favignana per la prima volta e poi mi sono spiaggiato sulle coste ragusane.
cari tutti, grazie per i "bentornato", ma dovrete aspettare un'altra settimana...abbiate fede!

a prestissimo!

marina ha detto...

favignana è il paradiso! anche io sono stata a palermo a fine agosto. la prossima volta ci mettiamo d'accordo. baci

Anonimo ha detto...

ma "Mulino stanco" o blogger stanco?!
e.